“Pisa… che ti devo di’?” di Carlo Caterini. L’autore inizia a scrivere dei sonetti in vernacolo in India, quando venne trasferito là per lavoro e sentiva la nostalgia di Pisa, del parlare pisano. Scrive in vernacolo pisano perché teme che vada a sparire del tutto. E’ una raccolta di sonetti più significativi, ognuno dei quali è introdotto da un commento. I temi sono: fatti di cronaca, storielle, il parlare pisano e dialoghi fra persone immaginarie. Sono presenti anche illustrazioni per alcuni di questi a cura di Nicola Gorreri.

ACQUISTA ORA!