Vespismo Italiano vol. I n. 1

7,00

COD: VI11 Categoria:

Descrizione

Il volume I di Vespismo Italiano presenta la figura di Renato Tassinari, un uomo che ha dedicato tutta la sua esistenza allo sviluppo del motociclismo italiano, in particolare quello riguardante la motorizzazione leggera. Renato Tassinari è stato un personaggio complesso, ricco di personalità e carattere, che ha saputo attraversare due ben distinti periodi della storia d’Italia – non solo nell’ambito delle due ruote – sempre nella convinzione che esigenza primaria del nostro Paese fosse la più ampia diffusione della motocicletta come anello di congiunzione tra la bicicletta, il mezzo di trasporto più economico, e l’automobile, che sino agli anni Sessanta rimane un sogno per la stragrande maggioranza degli italiani.

Nelle 32 pagine totalmente a lui dedicate, si inizia dal periodo immediatamente successivo alla Prima Guerra Mondiale, alla quale Renato Tassinari partecipa combattendo sul fronte occidentale tra Francia e Belgio, per arrivare al 1943 con la caduta del regime fascista, del quale egli è fervente sostenitore, impegnato anche a livello politico.

Un viaggio nel passato attraverso i suoi scritti quale Direttore del quotidiano “Il Littoriale” e la battaglia per la “motocicletta per il popolo”, che con grande lungimiranza promuove con ogni forza, spingendo a tutti i livelli per la creazione e la produzione di un veicolo a due ruote economico, semplice, per tutti: quello che nel secondo dopoguerra sarà rappresentato da Vespa, del quale egli sarà – attraverso il Vespa Club d’Italia – uno dei principali promotori.